Come si Sviluppa l’Autoconsapevolezza?

By 24 marzo 2018News

Come si Sviluppa l’Autoconsapevolezza?

Emotivi consapevolmente.
Come sviluppare Autoconsapevolezza nelle Emozioni.

L’autoconsapevolezza, intesa come la capacità di riconoscere un’emozione nel momento in cui si presenta, è una delle cinque abilità dell’Intelligenza Emotiva e a mio parere costituisce la base di partenza.

Secondo John Mayer, essere consapevoli di sé significa “ essere consapevoli sia del nostro stato d’animo che dei nostri pensieri su di esso”.

Cosa sono le emozioni.

Le emozioni sono i nostri primi canali d’ informazione, che ci segnalano che cosa gli eventi, interni ed esterni a noi, ci procurano. Queste hanno sempre delle cause di fondo e nel momento in cui impariamo a conoscerle possiamo comprendere meglio cosa accade intorno e dentro di noi. Un’identificazione accurata ci permette di poterle gestire in modo efficace, senza diventarne ostaggi.

Le emozioni ci aiutano ad osservare diverse alternative, ci motivano ad agire per mettere in atto un cambiamento e ci forniscono informazioni su quali sono i nostri bisogni.

Cosa implica non riconoscere le emozioni.

Un mancato riconoscimento dell’emozione implica l’impossibilità di poterla gestire in modo appropriato e di non mettere in atto un’azione efficace ma una semplice reazione. La reazione consiste nell’innescare l’automatismo, ossia   la ripetizione di vecchi copioni che non sempre si sono rivelati utili. Nella dinamica emozione/reazione, perdiamo la libertà di scegliere la risposta più appropriata alla situazione: essere consci di ciò che proviamo permette di sfruttare al meglio le proprie energie e impedire alle  nostre emozioni di ostacolarci.

A cosa serve l’Autoconsapevolezza.

Serve a:

  • Modulare il tuo contatto con le emozioni nel modo più utile.
  • Imparare a riconoscere e gestire i pensieri limitanti che molto spesso accompagnano le emozioni.
  • Comprendere le emozioni e gli effetti che ne conseguono sulle proprie azioni.
  • Comunicare le tue emozioni in ambito personale e professionale al fine di una comunicazione e relazione efficace ed efficiente.

Strategie di sviluppo dell’Autoconsapevolezza

    1. Ascolto. Saper ascoltare un’emozione implica entrarne in contatto e questo richiede onestà e coraggio.
    2. Accettazione. Accettare le emozioni come parte fondamentale di sé.
  • Identificazione.  Dare un nome alle emozioni che proviamo è necessario per comprenderle meglio e per comunicarle efficacemente.
  • Non giudizio. Imparare a comprendere che non esistono emozioni giuste o sbagliate, le emozioni sono tutte utili.
Marina Tagni

Author Marina Tagni

More posts by Marina Tagni

Join the discussion 2 Comments

Leave a Reply